06 Cattedrale S. Maria Maddalena

cattedrale santa maria Maddalena

Percorso 6 – Le notizie storiche che riferiscono della chiesa di S. Maria Maddalena si susseguono con una certa frequenza a partire dal 1560. La prima testimonianza diretta è del 1797 quando Mons. Melano, già arcivescovo di Cagliari, diede parere favorevole al ripristino in Lanusei della natia diocesi di Suelli. Nel 1860 iniziarono i lavori che portarono alla quasi totale demolizione della vecchia costruzione. Non è dato sapere con certezza quale forma e decorazione avesse il vecchio edificio. Alcune testimonianze parlano di un complesso quadrangolare con due sole navate e un modesto campanile. La nuova chiesa fu edificata in stile neoclassico seguendo il gusto architettonico dell’epoca. Solo gli arredi più antichi furono risparmiati. Nuovi lavori vennero eseguiti in occasione del trasferimento della sede della diocesi ogliastrina da Tortoli a Lanusei. In quell’occasione la chiesa fu elevata al rango di Cattedrale. Successivamente si procedette all’abbellimento e alla decorazione delle cappelle e delle volte. Della decorazione antica rimanevano una campana del XV secolo, l’altare maggiore, un fonte battesimale e una fontanella a forma di conchiglia attribuibili al XVI secolo e un crocifisso, forse di scuola campana, del XVIII secolo. Le restanti decorazioni sono state prodotte dal maestro Mario Delitala di Orani. Il pittore produsse alcune tele rappresentanti immagini sacre legate alla storia della parrocchia e ai santi ivi venerati. Nel 1984 il vecchio portale in legno della cattedrale viene sostituito con uno in bronzo composto di sei pannelli raffiguranti la Madonna del Rosario, San Giorgio vescovo di Suelli, Santa Maria Maddalena, Sant’Antonio Abate, Santa Lucia, Santi Cosma e Damiano. Foto Vistanet.it
Scarica l’applicazione e vivi al meglio la tua esperienza
Route 6 – St. Mary Magdalene Cathedral
The historical information about the St. Mary Magdalene church comes in succession with a certain regularity from the year 1560. The first direct record dates back to the year 1797 when Monsignor Melano archbishop in Cagliari, gave a favourable opinion regarding the reinstatement of diocese of Suelli in Lanusei. In 1860 the works started that led to the almost total destruction of the old building. We don’t know much about this old construction. Records talk about a quadrangular complex with only two naves and a simple bell tower. The new church was built in neoclassical style and according also to the architectural style of that time. Only the oldest furniture was saved. When the diocesan headquarters was moved from Tortolì to Lanusei, some additional works were done and the church was raised to the rank of cathedral. At a later time, the chapels and the vaults were decorated. A bell from the 15th century, the altar, the baptismal font, a little fountain in the shape of a shell circa 16th century and a crucifix, were the only things left of the ancient decoration. The remaining adornments were created by the Maestro Mario Delitala from Orani, who created some paintings representing sacred images connected also to the history of the parish and the Saint worshipped there. In 1984 the old wooden main door was replaced by a bronze one composed of six panels portraying the Madonna of the Rosary, Saint George bishop of Suelli, Saint Mary Magdalene, Saint Anthony, Saint Lucy, Saints Cosma and Damiano.
Download the application and live your experience