07 Istituto Salesiano S.Eusebio

Istituto Salesiano S.Eusebio Di Lanusei

Percorso 7 – La costruzione del collegio salesiano fu deliberata dal Consiglio Comunale di Lanusei il 14 marzo 1900. Il terreno fu scelto dagli stessi salesiani. Il collegio aveva i caratteri principali dell’opera salesiana. La distribuzione dei locali, la sistemazione della cappella, delle aule, dei cortili, dei campi da gioco, tutto richiamava lo spirito del padre fondatore Don Bosco. L’azione culturale fu così importante che il numero degli studenti in pochi anni ebbe un incremento straordinario. I risultati furono strabilianti; la fama dell’opera salesiana valicò i confini del territorio richiamando studenti da tutta la regione. Allievi giungevano da Cagliari, dove pure era presente una struttura ginnasiale, e Nuoro oltre che dai Comuni limitrofi a Lanusei. L’offerta vincente si basava su un metodo educativo innovativo. Non solo scuola e spiritualità ma anche musica, gioco e teatro. Uno degli ex allievi più illustri l’archeologo Giovanni Lilliu di Barumini ricorda con gratitudine don Giuseppe Perino. Questi giunto a Lanusei nel 1912 si trattiene per quattro anni fino al 1916 quando fu richiamato sotto le armi. E’ una delle figure più illustri del collegio. Grecista e latinista ritornò in Ogliastra nel 1928. Dice di lui Lilliu “Il mio maestro per eccellenza? Don Perino. Lui spiegava e io capivo. Lui spiegava la consecutio temporum e tutti capivamo. Lui spiegava la perifrastica e tutti capivamo”. Foto: istitutosalesiano.it

Scarica l’applicazione e vivi al meglio la tua esperienza
Route 7 – La costruzione del collegio salesiano fu deliberata dal Consiglio Comunale di Lanusei il 14 marzo 1900. Il terreno fu scelto dagli stessi salesiani. Il collegio aveva i caratteri principali dell’opera salesiana. La distribuzione dei locali, la sistemazione della cappella, delle aule, dei cortili, dei campi da gioco, tutto richiamava lo spirito del padre fondatore Don Bosco. L’azione culturale fu così importante che il numero degli studenti in pochi anni ebbe un incremento straordinario. I risultati furono strabilianti; la fama dell’opera salesiana valicò i confini del territorio richiamando studenti da tutta la regione. Allievi giungevano da Cagliari, dove pure era presente una struttura ginnasiale, e Nuoro oltre che dai Comuni limitrofi a Lanusei. L’offerta vincente si basava su un metodo educativo innovativo. Non solo scuola e spiritualità ma anche musica, gioco e teatro. Uno degli ex allievi più illustri l’archeologo Giovanni Lilliu di Barumini ricorda con gratitudine don Giuseppe Perino. Questi giunto a Lanusei nel 1912 si trattiene per quattro anni fino al 1916 quando fu richiamato sotto le armi. E’ una delle figure più illustri del collegio. Grecista e latinista ritornò in Ogliastra nel 1928. Dice di lui Lilliu “Il mio maestro per eccellenza? Don Perino. Lui spiegava e io capivo. Lui spiegava la consecutio temporum e tutti capivamo. Lui spiegava la perifrastica e tutti capivamo”. Foto: istitutosalesiano.it

Download the application and live your experience